Venerdì 12 settembre 2014: l’educational alla Riserva Foce dell’Isonzo!

L’Educational è nato con l’obiettivo di presentare e diffondere i principali risultati raggiunti dal progetto e dalle sue attività nonché di far conoscere nel dettaglio una delle Riserve partner e far comprendere ai non addetti ai lavori le tante offerte e possibilità di fruizione.

La giornata è cominciata al Centro visite di Isola della Cona alle ore 9.30 con l’arrivo dei partecipanti, autorità locali e giornalisti. L’Educational si è aperto con una breve presentazione, a cura del Project Manager, dello status quo di ADRIAWET 2000 e dei principali risultati ottenuti. Sulla scia degli argomenti trattati di sicuro interesse per i partecipanti, è nato un piccolo dibattito sulla sostenibilità ambientale, sulla tutela delle zone umide e sulle ricadute che entrambe le attività hanno sulla comunità.

Dopo questa parentesi “informativa”, la giornata è proseguita con il Laboratorio a “cavallo” curato dalla Dott.ssa Letizia Kozlan, biologa e istruttrice di equitazione che ha guidato il gruppo in un'escursione di circa tre ore alla scoperta della Foce dell'Isonzo e delle principali specie animali presenti nella Riserva. L'escursione ha messo sicuramente alla prova i partecipanti, appassionati quanto inesperti, ma, allo stesso tempo, ha confermato ancora una volta che la Foce dell'Isonzo è un luogo capace di attrarre ed ospitare ogni tipo di visitatore, anche quando le »modalità di visita« sono tra le più »avventurose«.

Per rendere quest'esperienza possibile, la guida ha introdotto i partecipanti non solo alla biologia dei cavalli, ma anche a nozioni base di equitazione necessarie per affrontare la lunga cavalcata fino alla foce del fiume. I paesaggi scenografici e la particolarità dei luoghi hanno poi accompagnato i giornalisti lungo il percorso rendendo l'escursione indimenticabile ed entusiasmante.

Dopo la pausa pranzo presso il bar/ristorante della Riserva dove sono stati serviti piatti a »km0« esaltando ancora una volta la capacità di questo luogo di attrarre ed esaltare le eccellenze del territorio, il gruppo è stato accompagnato da personale esperto lungo sentieri panoramici dell'area protetta per poter praticare il birdwatching dai tanti punti di osservazione.

Muniti di attrezzatura adeguata e condotti dalle spiegazioni e dai consigli della guida naturalistica, i partecipanti hanno potuto così riconoscere ed osservare la presenza ed il comportamento di particolari specie dell'avifauna locale, riuscendo a colmare le difficoltà proprie di un occhio inesperto e poco allenato a questo tipo di attività!

A conclusione della giornata i giornalisti sono stati omaggiati con un vaso di miele prodotto da una delle aziende agricole che collaborano con la Riserva, a testimonianza del fatto che anche forme di imprenditorialità e di attività economiche sostenibili sono possibili senza »gravare« sui delicati equilibri di flora e fauna e limitando gli impatti antropici sull'ambiente.

Un Educational di successo, quello del 12 settembre, che ha creato le basi per collaborazioni future nell'ambito di ADRIAWET 2000 e ha permesso di introdurre l'eco-turismo come tema di primaria importanza all'interno dei prossimi scenari di sviluppo socio-economico del territorio.

decoro_sx