Il progetto AdriaWet 2000

AdriaWet 2000: la natura non ha confini.

L’area transfrontaliera tra l’Italia e la Slovenia è una delle più ricche di biodiversità di tutta Europa nonché una delle più preservate. Piante ed animali vivono e si muovono in quest’area alimentando e componendo un patrimonio naturale di valore e pregio assoluto. Italia e Slovenia hanno unito i loro sforzi per la tutela di questa ricchezza comune sulla base di una consapevolezza: la natura non conosce confini.

Il progetto AdriaWet 2000 è la cornice di questa collaborazione.

AdriaWet 2000 – Adriatic Wetlands for Natura 2000 – è un progetto finanziato dal Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013 che vede la partecipazione di partner friulani, veneti e sloveni, ovvero il Comune di Staranzano, gestore della Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo , ed il Consorzio di Cooperative Sociali il Mosaico, gestore operativo della Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo dal 2002 al 2012 (Friuli Venezia Giulia – Italia),  l’Azienda Regionale Veneto Agricoltura, la quale gestisce la Riserva Naturale Integrale Bosco Nordio, l’Oasi di Ca' Mello e l’Oasi naturale Valle Vecchia (Veneto – Italia) e DOPPS BirdLife Slovenia, gestore della Riserva Naturale Val Stagnon (Capodistria – Slovenia).

L’obiettivo della collaborazione tra i quattro partner è lo sviluppo di un sistema di gestione integrata di questi territori che renda la tutela della biodiversità un elemento di attrattività e crescita sostenibile.

Il progetto si concentra sulla definizione di programmi innovativi per la gestione integrata del territorio attingendo dall’esperienza delle realtà più avanzate a livello europeo e definendo modelli di cooperazione locale in grado di coinvolgere nuovi attori, di favorire azioni di sviluppo sostenibile e di produrre concreti risultati in termini occupazionali nelle aree Natura 2000.

Non viene tralasciata la progettazione congiunta di contenuti e azioni comuni a favore dell’educazione ambientale, della sensibilizzazione e dell’animazione culturale che sono ambiti in cui i partner coinvolti possiedono dimostrata eccellenza.

AdriaWet 2000 punta, infine, ad organizzare in forma di rete transfrontaliera la raccolta, il monitoraggio e la gestione delle principali conoscenze scientifiche legate alla biodiversità al fine di valorizzarla come fattore di attrattività delle aree progetto.


Un po' di storia

AdriaWet 2000 ha iniziato il suo cammino nel 2009 quando i partner, provenienti da precedenti positive esperienze di collaborazione, hanno candidato il progetto al bando indetto dal Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. Nel Novembre 2011 comincia a muovere i primi passi con l’avvio della fase d’implementazione e l’attivazione delle risorse umane e tecniche necessarie alla realizzazione delle attività programmate. Con la realizzazione di questo sito web, si avvia la fase di coinvolgimento e condivisione dei risultati raggiunti con le comunità e le autorità locali, le aziende del territorio e i tanti portatori di interesse che via via si aggiungeranno da qui al temine previsto per Ottobre 2014.


La Rete Natura 2000

Dal circolo polare artico ai caldi litorali mediterranei, dalle vette delle Alpi alle vaste ed aperte pianure dell’Europa centrale, la varietà della natura in Europa è davvero notevole. 

Natura 2000, l’iniziativa più ambiziosa che sia mai stata intrapresa per conservare la ricchezza di questo patrimonio naturale, permette ai 25 paesi dell’Unione di unire i loro sforzi per proteggere centinaia di specie e habitat rari nei loro areali di distribuzione in Europa, ignorando i confini nazionali.

La creazione di una rete ecologica di siti, denominata Rete Natura 2000, costituisce il cardine di questa iniziativa.

Attualmente questa rete comprende 18 000 siti sparsi su tutto il territorio europeo (http://natura2000.eea.europa.eu) . Fanno parte di Adriawet 2000:

  • IT3330005 Foce dell'Isonzo - Isola della Cona
  • SI5000008 - Škocjanski zatok
  • SI3000252 - Škocjanski zatok
  • IT3250041 - Valle Vecchia - Zumelle - Valli di Bibione
  • IT3250033 - Laguna di Caorle - Foce del Tagliamento
  • IT3250032 – Bosco Nordio
  • IT3270023 - Delta del Po

Cos'è la Biodiversità

Per biodiversità si intende l'insieme di tutte le forme viventi geneticamente diverse e degli ecosistemi ad esse correlati. Implica tutta la variabilità biologica: di geni, specie, habitat ed ecosistemi. Gli esseri viventi finora conosciuti sono raccolti in circa 2 milioni di specie frutto di 3 miliardi e mezzo di evoluzione: è facile capire perché viene definita un patrimonio universale per tutta l’umanità e per tutte le generazioni, passate e future.

Una delle più grandi sfide che il genere umano sta affrontando è fermare la perdita di biodiversità. A riprova di questo sforzo,  l'anno 2010 è stato dichiarato dall'ONU l'Anno internazionale della biodiversità e il decennio 2011-2020 è stato dichiarato Decennio della Biodiversità.

decoro_sx